in

L’Italia padrona della Première Vision di Parigi. Tra le aziende italiane spicca Etique, tra eleganza ed ecosostenibilità

Parigi, 5 luglio 2019 – Grande successo di pubblico e rinnovata soddisfazione degli addetti ai lavori per l’ultimo appuntamento parigino della “Première Vision“, la fiera dedicata ai tessuti e alle collezioni dei grandi marchi che si è tenuta il 3 e 4 luglio nella splendida cornice del Carreau du Temple.
Quest’anno hanno partecipato ben 119 aziende, in prevalenza italiane, facendo segnare un significativo + 6% globale rispetto all’edizione 2018.

La nuova edizione ha ospitato 12 nuove aziende espositrici, tra cui sei nuovi tessitori e cinque conciatori. Un’offerta, come lo scorso anno, che ha visto nuovamente l’Italia protagonista del settore, con ben 65 aziende presenti. Particolare interesse, quest’anno, è stato riservato alle aziende che curano la produzione aziendale attraverso un maggiore rispetto e protezione dell’ambiente.

Con questo mood, tra i partecipanti all’esposizione ha destato particolare interesse verso il pubblico “Etique“, giovane azienda italiana nata del 2015 come converter di tessuti Made in Italy con l’intento di collocarsi nelle fasce di mercato premium e haute de gamme e che ha fatto del rispetto e della protezione ambientale una “mission” fondamentale della filosofia aziendale.

“E’ con questo obiettivo – sottolinea la direzione di Etique – che abbiamo scelto di inserire tra le nostre collezioni un numero crescente di articoli ecosostenibili jacquard e uniti, creando tessuti in grado di garantire il massimo rispetto per l’ambiente, pur mantenendo l’eleganza semplice che da sempre caratterizza la nostra azienda”.

What do you think?

1 point
Upvote Downvote

Total votes: 1

Upvotes: 1

Upvotes percentage: 100.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Settembre, vacanze di lusso alla portata di tutti